Chi teme di soffrire, soffre già di ciò che teme: autosabotaggi e immobilismo

Michel De Montaigne ci insegna che la paura è un boomerang che ci colpisce indietro. Tuttavia, molti restano imprigionati da questa paura, paralizzati e incapaci di agire.

L’immobilismo generato dalla paura della sofferenza si trasforma in una gabbia dorata, una trappola subdola che limita la crescita personale e fomenta l’autosabotaggio.